Fucile Telenarcosi

Il Fucile Telenarcosi per la cattura di animali vaganti

(o anche detta teleanestesia)

Siamo una delle poche realtà nazionali che disponiamo della possibilità di catturare gli animali vaganti tramite il ricorso alla telenarcorsi (o anche detta teleanestesia o pistola per sonnifero).

Abbiamo infatti in dotazione un fucile di una delle più importanti marche internazionali del settore (produzione Made in Germany) che offre la possibilità di catturare qualsiasi tipo di animale, sia a domestico che selvaggio, in tutta sicurezza sia per gli operatori sia per l’animale stesso. Nella foto in basso viene presentato la foto del fucile per telenarcosi in dotazione alla nostra azienda (cliccando sull’immagine è possibile ingrandirla).

Fucile per telenarcorsi disponibile per le attività di cattura e utilizzabile solo sotto supervisione veterinaria

Fucile per telenarcorsi disponibile per le attività di cattura e utilizzabile solo sotto applicazione diretta del medico veterinario

Dati tecnici del fucile per telenarcosi

CALIBRO = Ø 11 mm
VOLUME SIRINGA = 1-3 ml. (canna Ø 11 mm.), 5-20 ml. (canna Ø 13 mm.)
DISTANZA DI TIRO = 50-60-(70) metri.
PORTATA DI GETTO = 70 (90) metri
REGOLAZIONE MIRA = cannocchiale di puntamento con punto di allontanamento rosso.
Impugnatura con propulsore di caricamento per cartucce CO2;

Tecnologie di supporto al fucile per telenarcosi

Grazie ad una politica di continuo miglioramento dei nostri apparati in uso, oltre all’utilizzo del fucile per telenarcorsi, siamo dotati di tecnologie a visione laser tramite teleobiettivo ottico con sistema telescopico, che permette una precisione assoluta nell’utilizzo di questa tecnica. Abbiamo infine a disposizione sistemi ottici per la rilevazione immediata della distanza tra animale e operatore.

 

Sringa per telenarcosi

Siringa per telenarcosi

Mirino telescopico con laser per telenarcorsi cattura animali vaganti

Mirino telescopico con laser per telenarcorsi cattura animali vaganti

Specializzazioni

Il servizio di cattura consiste nel recuperare l’animale incustodito e metterlo quindi a disposizioni delle Forze di Polizia per le valutazioni del caso

Questa attività consiste nel custodire l’animale catturato, previa autorizzazione da parte delle Forze dell’Ordine, presso dei locali adibiti per tale scopo ponendoli dunque sotto sequestro a disposizione delle autorità competenti.